1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Agenzia Provinciale Rifiuti

L'AGENZIA PROVINCIALE RIFIUTI è uno dei punti cardine all'interno del Progetto per l'ampliamento e l'ottimizzazione della raccolta differenziata nei comuni della Provincia denominato Obiettivo 40%.
La Provincia di Chieti con il lavoro dell'intera struttura tecnica sel settore Ambiente già disponeva di un servizio: lo Sportello Raccolte differenziate che supportava i Comuni nella messa a punto di progetti innovativi di gestione dei rifiuti; il Decreto legislativo 22/97, che ha segnato il passaggio della gestione dei rifiuti da un sistema imperniato sul solo smaltimento in discarica ad un sistema integrato, poneva le basi per l'istituzione di una rete di Osservatori Provinciali sui Rifiuti, collegati all'Osservatorio Nazionale, con il compito di conoscenza, verifica e monitoraggio del sistema di gestione dei rifiuti e di collegamento fra le amministrazioni locali e quelle centrali.
 
Nel Gennaio 2001 la Provincia di Chieti ha istituito l'Osservatorio Provinciale Rifiuti il cui principale obiettivo è stato quello di rendere correnti e sistematiche tutte le attività precedentemente legate a progetti o iniziative mirate, nonchè rafforzare i servizi di assistenza ai Comuni, già erogati dallo S.R.D., ed istituire nuovi servizi di tipo formativo-informativo. Al fine di raggiungere una situazione di piena efficienza ed efficacia nella gestione dei rifiuti sul territorio della Provincia, ed in attuazione del progetto Obiettivo 40%, si è pensato di potenziare l'attivita dell'Osservatorio Provinciale affidando ad un nuovo soggetto la realizzazione di compiti da esso precedentemente svolti.
 
Nel Maggio 2004 è stata inaugurata la sede operativa della Agenzia Provinciale Rifiuti, localizzata in un edificio appositamente ristruttutato e rientrante nel sedime della sede distaccata della Provincia ove risiede il Settore Ambiente ed Energia, che precedentemente ospitava "ReMida Abruzzo" (un'associazione che ha promosso interventi di educazione ambientale con il contributo della Regione), le cui aree di operatività sono:

Monitoraggio: analisi dei flussi dei rifiuti urbani, sisntesi dei dati forniti dai Comuni della Provincia, finalizzata alla produzione di rapporti ed elaborazioni utili alla programmazione provinciale in materia;
Informazione, sensibilizzazione e formazione: messa a disposizione delle scuole, dei cittadini e degli operatori del settore di banche dati e di materiale didattico opportunamente reperito;
Assistenza tecnico-normativa: organizzazione di corsi, seminari e work-shop tematici a supporto dei Comuni, dei Consorzi e delle aziende di settore.

Al momento L'Agenzia ha anche il compito di monitorare i flussi dei rifiuti urbani producendo rapporti ed elaborazioni utili alla programmazione provinciale. Alla divulgazione del Rapporto sui flussi dei rifiuti urbani 1999-2002/3 sta per seguire il Rapporto 2003/2004, che inaugura l'annualità della pubblicazione.

All'APR è infine affidata la segreteria tecnica del Comitato di coordinamento della gestione d'Ambito, la struttura operativa che definirà le modalità realizzazione dell'Ambito Territoriale Ottimale della Provincia di Chieti.