1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

La Provincia presenta il sesto rapporto sociale

Partecipanti all'evento di presentazione

Il 19 dicembre 2013 è stato presentato presso la Sala Consiliare della Provincia il sesto Rapporto Sociale della Provincia di Chieti

Sono intervenuti il Presidente Enrico Di Giuseppantonio, il Prefetto Fluvio Rocco de Marinis, l'Assessore alle Politiche Sociali Gianfranca Mancini, Alberto Rossi della Regione Abruzzo, Rosaria Nelli, Presidente Comitato Imprenditoria Femminile della C.C.I.A.A. di Chieti; Riccardo Di Nisio, esperto in analisi dati, Eide Spedicato Iengo, Sociologa e docente presso l'Università G. D'Annunzio di Chieti e Francesca RASETTA della Provincia di Chieti in qualità di moderatrice.

Il Sesto rapporto sociale analizza i dati relativi al biennio 2011-2012 e costituisce uno strumento conoscitivo della realtà provinciale, fornendo dati utili ad illustrare le tendenze e le trasformazioni demografiche, sociali ed economiche del territorio, punto di partenza per la pianificazione di iniziative nell'ambito delle politiche sociali. La crisi che sta investendo il nostro Paese amplifica e rende ancor più necessario un intervento mirato da parte delle amministrazioni che hanno il dovere di indirizzare le politiche di programmazione verso un'effettiva risposta ai bisogni che il territorio esprime.

La pubblicazione ha cercato di mettere in luce questi bisogni emergenti attraverso un'analisi mirata e il più possibile esaustiva dello stato in cui versano le principali categorie sociali che, nell'attuale situazione economica nazionale, palesano un maggior disagio sociale.

Particolare attenzione è stata dedicata all'esame del mercato del lavoro. Determinante in tal senso è stata la collaborazione con i Centri per l'impiego che ha consentito di analizzare il "Mercato del lavoro" sotto il profilo della domanda e dell'offerta mettendo in risalto, tra l'altro, il fenomeno dei NEET. I NEET (Not engaged in Education, Employment or Training) sono i giovani che, demotivati e spiazzati dagli effetti della crisi economica, non lavorano né studiano, rappresentando per la società un vero e proprio "costo sociale emergente". I dati forniti dai CPI sul "Tessuto produttivo locale" hanno inoltre evidenziato aspetti salienti connessi all'imprenditoria femminile, giovanile e straniera.

Si è altresì cercato di dare una chiave di lettura sociale al fenomeno delle tossicodipendenze; i dati acquisiti dal SERT, infatti, restituiscono un'analisi non solo quantitativa, ma consentono un'osservazione più ampia del fenomeno, poiché rilevano anche informazioni relative agli utenti presi in carico come: la nazionalità, la condizione sociale ed economica, nonché il livello di istruzione, in grado di restituire un'immagine più esaustiva del fenomeno.

Inoltre, tutti gli aspetti considerati sono stati indagati in un'ottica di genere quando il dato ha reso possibile far emergere le differenze esistenti tra uomini e donne. 

A tutti i partecipanti è stata distribuita una copia cartacea della pubblicazione, la cui stesura è stata curata da Insight & Co. S.r.l. di Pescara, scaricabile, in formato elettronico, su questa pagina.

Si consente l'utilizzo dei contenuti del Sesto Rapporto Sociale, purché sia citata la fonte.

 
 

Scarica il sesto Rapporto Sociale della Provincia di Chieti

 
 

Data Ultima Modifica:
05 Febbraio 2014