1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Accesso ai documenti amministrativi formati o detenuti dall'Ufficio per le Relazioni con il Pubblico (URP)

Settore

Settore 2 - Politiche del Personale e sviluppo organizzativo - Gestione RU - Semplificazione Organizzativa - Ufficio Statistico Provinciale - URP - Cominicazione - Sportelli Polifunzionali

Breve descrizione del procedimento con indicazione di tutti i riferimenti normativi utili

Il diritto di accesso è esercitabile da parte di persone fisiche - cittadini italiani e non - maggiori di età o emancipati e di persone giuridiche in qualità di "interessati", cioè tutti i soggetti privati, compresi quelli portatori di interessi pubblici o diffusi, che abbiano un interesse diretto, concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento al quale è chiesto l'accesso a prendere visione e/o estrarre copia.
L'oggetto del diritto di accesso è costituito da documenti amministrativi già formati.
Il diritto di accesso si esercita con riferimento ai documenti materialmente esistenti al
momento della richiesta e detenuti alla stessa data da questa amministrazione, nei confronti dell'autorità competente a formare l'atto conclusivo o a detenerlo stabilmente. La pubblica amministrazione non è tenuta ad elaborare dati in suo possesso al fine di soddisfare le richieste di accesso secondo il principio di non aggravamento dell'azione amministrativa.
Il diritto di accesso ai documenti amministrativi è disciplinato dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche e dal D.P.R. 12 aprile 2006, n. 184.
La Provincia di Chieti ha adottato un proprio Regolamento, approvato all'unanimità dal Consiglio Provinciale con Deliberazione n. 97 adottata il 18 luglio 2011 ed entrato in vigore il 6 agosto 2011. Ai sensi del Regolamento citato è responsabile del procedimento il Dirigente Responsabile della Struttura Organizzativa competente a formare l'atto conclusivo del procedimento o a detenerlo stabilmente.

Unità organizzativa responsabile dell'istruttoria

URP, Comunicazione e SportelliPolifunzionali;

Responsabile del procedimento

Responsabile del servizio: Sabrina Trovarelli
Tel: 0871.4082261
Email: s.trovarelli@provincia.chieti.it

Atti e i documenti da allegare all'istanza e la modulistica necessaria

 Modulistica

Uffici ai quali rivolgersi per informazioni, gli orari e le modalità di accesso

L'accesso ai documenti amministrativi può essere effettuato presso qualsiasi Settore dell'Ente.
Gli utenti possono comunque rivolgersi all'URP per ottenere informazioni.
Clicca qui per vedere le sedi dell'URP.
Clicca qui per gli orari di accesso.
Clicca qui per i contatti.

Modalità con le quali gli interessati possono ottenere le informazioni relative ai procedimenti

Gli interessati possono ottenere informazioni relative al procedimento di accesso con le seguenti modalità:
- di persona, presso gli sportelli;
- mediante le altre modalità di contatto, purché dimostrino la loro identità nei modi previsti dalla legge.

Termine di conclusione del procedimento

Ai sensi di quanto stabilito dall'art. 7 del Regolamento, in caso di accesso informale, la richiesta è immediatamente accolta.
In caso di accesso formale (art. 9 del Regolamento), il termine, ai sensi dell'art. 11 del Regolamento, è stabilito in 30 giorni dal ricevimento dell'istanza, risultante dal timbro di arrivo apposto all'atto del ricevimento stesso.

Altri termini procedimentali rilevanti

Art. 8, comma 3 del Regolamento: I controinteressati, entro dieci giorni dal ricevimento di suddetta comunicazione, possono presentare una motivata opposizione, anche per via telematica.
Art. 9, comma 3 del Regolamento: Quando l'accesso viene esercitato presso una Struttura diversa dall'U.R.P., copia della richiesta deve essere inviata, con ogni sollecitudine e comunque non oltre cinque giorni dal ricevimento dell'istanza, all'U.R.P. perché possa esercitare le funzioni di cui all'art. 8, comma 2, lett. a) della L. 7 giugno 2000, n. 150.
Art. 10 del Regolamento: Accesso formale - Istanza irregolare o incompleta: 1. Il responsabile del procedimento, qualora ritenga l'istanza irregolare o incompleta ovvero
non sia possibile accogliere immediatamente la richiesta in via informale, è tenuto a darne comunicazione al richiedente mediante raccomandata con avviso di ricevimento o altro mezzo idoneo ad accertare la ricezione, entro dieci giorni dal ricevimento dell'istanza attestato dal timbro d'arrivo. 2. Il termine del procedimento ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta perfezionata.

Strumenti di tutela dell'interessato

Art. 17 e 18 del Regolamento:
Art. 17 - Riesame
Avverso la decisione di diniego del diritto di accesso, l'interessato può presentare, entro trenta giorni, istanza di riesame al Difensore Civico territorialmente competente. Il termine dei trenta giorni per il ricorso al T.A.R., di cui al successivo art. 18, viene sospeso fino alla definizione del procedimento di riesame avanti il Difensore Civico.
Art. 18 - Ricorsi
1. Nei trenta giorni successivi alla conoscenza della reiezione del diritto di accesso, ovvero nei trenta giorni successivi alla formazione del silenzio rifiuto, l'interessato può presentare ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale ai sensi di quanto disposto dal Codice del processo amministrativo (D. Lgs. 2 luglio 2010, n. 104 "Attuazione dell'art. 44 della Legge 18 giugno 2009, n. 69, recante delega al governo per il riordino del processo amministrativo").
2. Nei giudizi davanti al Tribunale Amministrativo Regionale, l'Amministrazione può essere rappresentata e difesa da un proprio dipendente, all'uopo autorizzato.
3. Il giudice decide con sentenza in forma semplificata; sussistendone i presupposti, ordina l'esibizione dei documenti richiesti, entro un termine non superiore, di norma, a trenta giorni, dettando, ove occorra, le relative modalità.
4. La decisione del Tribunale è appellabile, entro trenta giorni dalla notifica della stessa, al Consiglio di Stato.

Servizio online o eventuale tempo di attivazione

 A decorrere dalle prossime annualità, sarà introdotto con gradualità un sistema di erogazione di servizi on-line.

Modalità per l'effettuazione dei pagamenti

Le modalità e le tariffe sono fissate dalla Giunta Provinciale con delibera n. 232 del 28 ottobre 2010, successivamente rettificata con Deliberazione n. 192 del 27 luglio 2011 immediatamente esecutiva.
Clicca qui per il Regolamento.

Potere sostitutivo sul procedimento

Segretario Generale
Dott.ssa Franca Colella

Tel
. 0871.4082234
Email: segretario.generale@provincia.chieti.it

Risultati delle indagini di customer satisfaction

 
 

Data Ultima Modifica:
14 Gennaio 2014