1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Altri contenuti

 

Prevenzione della corruzione e dell'illegalità

Relazione del Responsabile della Prevenzione Anticorruzione ai sensi dell'art. 1, c. 14, L. 190/2012

Atti di accertamento delle violazioni di cui al D. Lgs. 8 aprile 2013, n. 39

Ad oggi non sono state accertate violazioni delle prescrizioni di cui al D. Lgs. 8 aprile 2013, n. 39.

Accesso civico e generalizzato

Art. 5, Decreto Legislativo 14 marzo 2013, n. 33:
"1. L'obbligo previsto dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni di pubblicare documenti, informazioni o dati comporta il diritto di chiunque di richiedere i medesimi, nei casi in cui sia stata omessa la loro pubblicazione.
2. Allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico, chiunque ha diritto di accedere ai dati e ai documenti detenuti dalle pubbliche amministrazioni, ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione ai sensi del presente decreto, nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi giuridicamente rilevanti secondo quanto previsto dall'articolo 5-bis.
(...)"

Tutte le informazioni sulla disciplina del diritto di accesso civico e generalizzato adottata dalla Provincia di Chieti sono pubblicate a questo link.


Responsabile della Trasparenza: il Segretario Generale
Tel.: 0871.4081 - 0871.408.2234

Indirizzo e-mail alla quale inviare la richiesta di accesso civico  segretario.generale@provincia.chieti.it 


Registro delle richieste di accesso

La Provincia di Chieti, con decreto presidenziale n. 173 del 27/11/2018, ha istituito il Registro delle richieste di accesso.
L'aggiornamento sarà semestrale. 

Richieste di accesso dell'anno 2018:

Richieste di accesso del primo semestre 2019:

Whistleblowing - Tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità

L'articolo 54-bis del Decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165, introdotto dalla Legge 6 novembre 2012, n. 190 e poi modificato dalla Legge 30 novembre 2017, n. 179, introduce le "Disposizioni per la tutela degli autori di segnalazioni di reati o irregolarità di cui siano venuti a conoscenza nell'ambito di un rapporto di lavoro pubblico o privato", il cosiddetto whistleblowing.

Tale istituto intende tutelare il dipendente pubblico che, nell'interesse dell'integrità della pubblica amministrazione, segnala condotte illecite di cui è venuto a conoscenza in ragione del proprio rapporto di lavoro,affinché, in conseguenza della segnalazione non sia sanzionato, demansionato, licenziato, trasferito, o sottoposto ad altra misura organizzativa avente effetti negativi, diretti o indiretti, sulle condizioni di lavoro. 

La stessa tutela è riconosciuta anche ailavoratori ed ai collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore dell'amministrazione pubblica

Il legislatore ha ritenuto che la particolare posizione di insider nella quale si trovano determinati soggetti, li ponga, più di altri, in condizione di conoscere eventuali condotte illecite che si verificano all'interno delle pubbliche amministrazioni, ma che, al contempo, li lasci troppo esposti a seguito della segnalazione delle stesse e che, pertanto, ne vada rafforzata la tutela.

La Provincia di Chieti ha, pertanto, attivato una piattaforma che presenta tutte le caratteristiche tecniche previste dalle norme, attraverso la quale i dipendenti della Provincia di Chieti, i lavoratori ed i collaboratori delle imprese fornitrici di beni o servizi e che realizzano opere in favore della Provincia di Chieti, se in ragione del proprio rapporto di lavoro, vengono a conoscenza di condotte illecite, possono segnalarle al Responsabile della Prevenzione della corruzione e della Trasparenza, nella persona del Segretario Generale dott.ssa Franca Colella, senza che sia rivelata la loro identità.

Leggi qui le caratteristiche tecniche e le modalità di tutela dell'identità del segnalante.

Sei un dipendente della Provincia di Chieti oppure un lavoratore o un collaboratore di un'impresa fornitrice di beni o servizi e che realizza opere in favore della Provincia di Chieti? 
In ragione del tuo rapporto di lavoro, sei venuto a conoscenza di condotte illecite che si verificano o si sono verificate all'interno della Provincia di Chieti? Vuoi effettuare una segnalazione al Responsabile della Prevenzione della corruzione e della Trasparenza, nella persona del Segretario Generale dott.ssa Franca Colella?

Accedi alla Piattaforma Whistleblowing, la tua identità sarà tutelata come previsto dall'art. 1, commi 3 e 4 della L. 30/11/2017, n. 179.

REFERTO ANNUALE CONTROLLI INTERNI AI SENSI DELL'ART. 148 DEL TUEL.

 
 

Data Ultima Modifica:
12 Agosto 2019