1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Dalle Province abruzzesi sostegno alle Imprese nella giornata di mobilitazione nazionale

Il Presidente Di Giuseppantonio: "Condividiamo l'appello al Governo e alla Politica su pressione fiscale, accesso al credito, infrastrutture, semplificazione ed energia"

Le Province abruzzesi esprimono sostegno alle Imprese ed  a Confcommercio Confesercenti, Cna, Casartigiani e Confartigianato che per oggi hanno indetto una giornata di mobilitazione allo scopo di denunciare la drammatica situazione che il sistema delle imprese da tempo sta vivendo per varie cause: dall'eccessiva pressione fiscale al crollo dei consumi, da un difficile e costoso accesso al credito ad una burocrazia esasperante ed onerosa.

"Concordiamo con le richieste di intervento che il mondo delle imprese avanza oggi al prossimo Governo e alla politica in generale - dice il Presidente dell'Unione Province Abruzzesi Enrico Di Giuseppantonio - Nell'agenda del prossimo Governo dovranno essere prioritari la riduzione della pressione fiscale e l'accesso al credito che le imprese chiedono a gran voce, la semplificazione delle norme per favorire nuove assunzioni e produttività, ma anche gli investimenti sulle infrastrutture che possono garantire competitività alle imprese stesse ma anche ai territori in termini di attrattività di nuovi insediamenti industriali".

"Per quanto riguarda gli altri temi sollevati dalle imprese, le Province abruzzesi da sempre sostengono la semplificazione - prosegue il Presidente Di Giuseppantonio - e ad anni ormai portano avanti un processo di snellimento burocratico e di recupero dell'efficienza amministrativa per andare incontro ai bisogni delle imprese oltre che dei singoli cittadini e per raggiungere tale obiettivo hanno investito in tecnologia e competenze".
 
"Ma possiamo affermare - aggiunge il Presidente Di Giuseppantonio - di esserci mossi, come oggi chiedono le imprese, anche sul terreno delle politiche energetiche, aprendo la porta, dove possibile, all'uso delle fonti rinnovabili. Le Province cercano ogni giorno di dare un  contributo alla ripresa economica anche se ci rendiamo conto che, come chiedono le Associazioni di categoria, servono manovre ad ampio respiro, soprattutto in materia di riduzione delle tasse e di erogazione del credito. Per questo facciano nostro l'appello che oggi viene lanciato dalle Imprese un appello che le Province abruzzesi sono pronte a sostenere non appena il nuovo Esecutivo si sarà insediato".