1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Provincia di Chieti, incontro per discutere sull'accessibilità della Via Verde della Costa dei Trabocchi

Per il Vice Presidente Tavani "un segnale di civiltà, coinvolgeremo tutti i soggetti interessati"

Si è svolto ieri mattina a Chieti un incontro in cui si è parlato dell'accessibilità della futura Via Verde della Costa dei Trabocchi. Al tavolo hanno preso parte il Vice Presidente della Provincia di Chieti, il dirigente e il funzionario dell'ufficio Pianificazione territoriale dell'Ente, Antonio Di Chiacchio e Antonio Cipressi, il Consigliere provinciale Fabrizio Montepara e Simona Petaccia in rappresentanza dell'associazione Diritti Diretti Onlus, quest'ultima in quanto promotrice della proposta e dell'incontro in collaborazione con il Laboratorio Accessibilità Universale dell'Università degli Studi di Siena.

Nel corso dell'incontro, che fa da premessa a un tavolo più approfondito che si terrà nei prossimi giorni, si è parlato di come rendere la Via Verde della Costa dei Trabocchi più gradevole, funzionale e accessibile per tutti, e di come economizzare sul progetto, dal momento che si ritiene più oneroso dal punto di vista finanziario abbattere le barriere architettoniche e sensoriali piuttosto che costruire un'opera pubblica che risponda "sul nascere" alle esigenze di tutti. Si stima che in Europa vi siano circa 260 milioni di persone con particolari esigenze nel viaggiare, per un indotto di 166 miliardi di euro. Per accessibilità s'intende anche disabilità momentanea, come ad esempio infortunati su stampelle.

Il Vice Presidente della Provincia, Antonio Tavani, sottolinea "la disponibilità totale di questo Ente a collaborare in un progetto che è un segnale di cultura e di civiltà e che coinvolgerà tutte le associazioni del settore e i portatori d'interesse nelle politiche in favore della disabilità".


I partecipanti all'incontro