1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Assistenza domiciliare a ciechi, sordi e ciechi pluriminorati: saranno gli utenti a scegliere Associazioni e Cooperative sociali. Pubblicato l'Avviso, la Provincia adotta il sistema del voucher sociale

L'Assessore Mancini: "Così si innova e migliora il servizio e soprattutto si dà massima libertà di scelta"

La Provincia ha deciso di migliorare e innovare il servizio di Assistenza educativa domiciliare a favore di ciechi, sordi e ciechi pluriminorati previsto dalle Leggi regionali 32/97 e 284/97:  sarà l'utenza a scegliere i soggetti erogatori del Servizio, che potranno essere sia le Associazioni che le Cooperative sociali, dotate delle opportune professionalità,  e che saranno individuate attraverso un Avviso pubblico, già disponibile sul sito internet www.provincia.chieti.it,  la cui scadenza è fissata per il prossimo 10 agosto.

La Provincia ha adottato il sistema del Voucher sociale per l'erogazione del servizio. "Con la procedura del voucher andiamo incontro anche alle proposte che ci sono pervenute dagli utenti e dalle loro famiglie - sottolinea l'Assessore alle politiche sociali Gianfranca Mancini - che in questo modo avranno massima libertà di scelta fra gli operatori di maggior gradimento e soddisfazione; mentre l'individuazione dei soggetti erogatori attraverso un avviso pubblico è garanzia di qualità del servizio e di massima trasparenza. L'attività di assistenza resta coordinata da  una equipe multidisciplinare che prevede la presenza di un assistente domiciliare qualificato, uno psicologo, un assistente sociale, un pedagogista specializzato in tiflologia, un interprete del linguaggio dei segni. Ringrazio tutte le Associazioni - conclude l'Assessore Mancini - che con senso di solidarietà e di responsabilità, hanno permesso e permettono la realizzazione di importanti percorsi riabilitativi e di inserimento".