1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

La Provincia concede in comodato d'uso al Comune di Lanciano i locali del Parco delle Arti Musicali delle TorriMontanare

Ospiterà la Scuola civica, in attesa del Conservatorio

La Provincia di Chieti affida in comodatod'uso al Comune di Lanciano il Parco delle Arti musicali delle Torri Montanare.Con apposita Delibera di Giunta provinciale, l'Amministrazione ha infattideciso di mettere a disposizione dei lancianesi gli spazi del complesso cheospitava il carcere di Santa Giovina, i cui lavori di restauro sono statiultimati recentemente. La durata del comodato è di sei mesi, in attesa delpiano definitivo per l'utilizzo della struttura, e al suo interno sarà ospitatala Scuolacivica di musica "Fedele Fenaroli".
 
"Abbiamo decisodi adottare questo provvedimento e di darseguito alla richiesta del Sindaco Mario Pupillo - dichiara il PresidenteEnrico Di Giuseppantonio - per dare la possibilità agli studenti della Scuola civicadi frequentare i corsi già dal primo novembre prossimo negli spazi del Parco. Questa istituzione è un pezzo di storia della cultura musicale lancianese, un enteformativo d'eccellenza, e come tale abbiamo il dovere di valorizzarla e dipromuoverla in tutti i modi. E' evidente che anche dopo l'accordo definitivo perl'utilizzo della struttura la scuola avrà sede al suo interno".
 
E proprio circala destinazione finale degli spazi, già da tempo l'Amministrazione provinciale ha avviato una serie di contatti con il Comune, con le Associazioni e conprestigiose istituzioni del territorio, come ad esempio il Conservatorio musicale di Pescara: "Noi riteniamo - sottolinea il Presidente DiGiuseppantonio - che una struttura dalle enormi potenzialità come quella delleTorri montanare meriti un grande progetto. Per questo valuteremo attentamentele esigenze, le richieste e i progetti per valutare la qualità e la fattibilità,così da trasformare le Torri Montanare in un polo d'eccellenza a livellonazionale nel campo della musica".
 
"Con il SindacoPupillo abbiamo avuto un recente incontro con il Consiglio d'Amministrazione econ il Direttore del Conservatorio musicale "Luisa D'Annunzio" di Pescara, dalquale è emersa piena disponibilità dell'istituto ad aprire una sede distaccataa Lanciano. A breve - conclude il Presidente Di Giuseppantonio - avvieremo l'iter formale per far sì che questoambizioso progetto si concretizzi al più presto".
 
Secondol'Assessore provinciale Eugenio Caporrella, "l'accordo con il Comune diLanciano testimonia l'attenzione della Provincia verso il comprensorio frentanoe rafforza il legame della città con la musica: a beneficiarne sarà l'interacomunità e i tanti giovani - e non solo - che frequentano questa Scuola".