1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Biblioteca provinciale "De Meis" di Chieti: la Giunta approva il progetto preliminare di ricostruzione

Nella prossima primavera partiranno i lavori del primo lotto funzionale

Prevede un investimento complessivo di 5,8 milioni di euro la ricostruzione della biblioteca provinciale "A.C. De Meis" di Chieti una cui ala crollò nella notte fra il 2 e il 3 giugno del 2005. Questa mattina nel corso di una conferenza stampa il Presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio e gli Assessori Donatello Di Prinzio (edilizia) e Mauro Petrucci (pubblica istruzione) hanno presentato il progetto preliminare, approvato lo corso 14 ottobre della Giunta Provinciale, redatto dai tecnici del settore Edilizia del'Ente e dunque a costo zero, ovvero l'architetto Francesco Faraone e il geometra Vincenzo Cerritelli, con il coordinamento dell'ing. Nicola Pasquini, dirigente del Settore.

Si partirà, nella primavera dell'anno prossimo, con un primo lotto di lavori per un importo di 1.150.000 euro così finanziato: un mutuo di 670.000 euro che residua dallo stanziamento dell'originaria opera di riqualificazione e ampliamento appaltato dall'amministrazione Febbo; 300.000 euro stanziati dal ministero dell'Economia grazie ad un intervento legislativo del senatore Fabrizio Di Stefano e un cofinanziamento Regione Abruzzo - Cipe di 180.000 euro.

Il crono-programma prevede di qui ai prossimi 5 mesi l'approvazione dei progetti esecutivo e definitivo e l'aggiudicazione dei lavori. Il primo lotto consentirà di realizzare la messa in sicurezza della galleria romana con pali, micropali e muro di cemento armato, dell'intera struttura di fondazione in cemento armato, di un piano interrato e del piano terra per una volumetria complessiva di 2086 metri cubi. La fase successiva prevederà la realizzazione, non più di due edifici, ma di un unico edificio che al piano interrato sarà per metà deposito e per metà locale tecnico di carico e scarico merci. Al piano terra verranno realizzate una reception, l'emeroteca e una sala conferenza di 210 metri quadrati dotata di 170 posti. Al primo piano sono previste 2 sale lettura per complessivi 250 metri quadrati, una reception e servizi igienici. Secondo, terzo e quarto piano saranno destinati a deposito per una superficie complessiva di 1080 metri quadrati contro i 900 previsti nel precedente progetto.

"La nostra scelta è di riportare nel centro storico di Chieti la biblioteca, che dopo il crollo venne trasferita in un'altra sede per la quale la Provincia paga un fitto annuo di 141.363,77 euro - dice il Presidente Di Giuseppantonio. Una volta ricostruita, la De Meis avrà anche una sala conferenze che potrà essere utilizzata per una serie di eventi ed appuntamenti culturali. Sarà inoltre una biblioteca all'avanguardia con le nuove tecnologie, come internet: di qui la necessità di rivedere un progetto risalente al 2000 ed integrarlo alla luce dei servizi che solo grazie alle nuove tecnologie è possibile, oggi, offrire agli utenti. La De Meis deve essere un tassello importante per il rilancio del centro storico del capoluogo ma anche una struttura fruibile: da alcuni anni, bisogna dirlo, la nuova collocazione provvisoria l'ha fatta progressivamente sparire dalla scena".

Alla conferenza stampa sono intervenuti il vice Presidente Antonio Tavani, l'Assessore all'Urbanistica Nicola Campitelli, il presidente del Consiglio provinciale Enrico Rispoli, il Presidente della commissione Lavori pubblici Giorgio Di Clemente.

 
Il progetto per la biblioteca "De Meis"
Il progetto per la biblioteca "De Meis"