1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Disabilità: la Provincia di Chieti dice no ai tagli. Il Presidente Di Giuseppantonio e l'Assessore Mancini: "Siamo vicini a coloro che domani manifesteranno a Pescara in piazza Italia"

La Provincia di Chieti è vicina alle Associazioni che tutelano la disabilità e che domani, 31 agosto 2011, con inizio alle ore 10.30, manifesteranno in piazza Italia a Pescara nell'ambito dell'iniziativa "Funerali alla disabilità: Pescara Chiama Italia" per dire no ad una manovra finanziaria che mette a rischio pensioni di invalidità, assegno di accompagnamento, assistenza domiciliare, trasporto. E che crea problemi a tutti gli operatori del settore, dagli assistenti ai fisioterapisti ai fornitori di ausili e servizi.

"Siamo vicini a coloro che oggi hanno deciso di scendere in piazza per difendere diritti intangibili - dicono il Presidente Enrico Di Giuseppantonio e l'Assessore alle politiche sociale Gianfranca Mancini - e vogliamo riaffermare assieme alle Associazioni che tutelano la disabilità che non è possibile tagliare fondi e risorse a quanti già vivono in una condizione di estrema difficoltà. La nostra solidarietà va ai disabili, alle loro famiglie e siamo con loro nel ribadire che non possono essere le fasce più deboli della popolazione a pagare il prezzo della crisi ma anche della cattiva gestione che spesso si fa del denaro pubblico. La Provincia di Chieti risponde dunque al tam tam che partirà domani da Pescara e si unisce all'appello di quanti chiedono una manovra finanziaria più equa e più giusta".

Chieti, 30 agosto 2011