1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

La Compagnia di navigazione Diomedea ha annunciato durante l'incontro svoltosi oggi in Provincia due importanti progetti per il Porto di Vasto. Il Presidente Di Giuseppantonio: "Tappeto rosso a chi crea industria turistica nella nostra provincia"

La Compagnia di navigazione "Diomedea" di Vasto ha ribadito il  progetto di riattivazione del collegamento passeggeri dal Porto di Vasto alle Isole Tremiti a partire dal 2012 ma ha annunciato anche altre importanti iniziative per il Porto di Vasto. E' quanto emerso nel corso della riunione convocata oggi a Chieti dal Presidente della Provincia Enrico Di Giuseppantonio, un incontro che era stato sollecitato dal consigliere provinciale Etelwardo Sigismondi alla luce della disponibilità manifestata nei giorni scorsi da "Diomedea" al ripristino dell'importante collegamento passeggeri. Il collegamento verrà garantito con due corse al giorno di andata e ritorno, nel periodo compreso fra metà giugno e metà settembre, con un catamarano in grado di trasportare 250 passeggeri. Nell'occasione la Compagnia di Navigazione, presente alla riunione con il direttore generale Antonio Maglione ed il dirigente nonchè responsabile fiscale Giandomenico Berarducci, ha annunciato per il Porto di Vasto anche un ulteriore, significativo progetto ovvero fare dello scalo marittimo  un casello della cosiddetta autostrada del mare. In sostanza utilizzando i traghetti ro ro il traffico pesante che attualmente si svolge sulla direttrice adriatica sarà spostato ed assicurato via mare. Facendo, dunque, del Porto di Vasto uno snodo strategico dell'Adriatico. I dirigenti di Diomedea hanno anche annunciato che entro quest'anno acquisteranno un'altra nave mercantile: oggi la Compagnia è attiva nel trasporto delle granaglie, del ferro e  di altri materiali secchi, con una nave che ha una stazza di  6300 tonnellate.
"Apprezzo molto questo slancio imprenditoriale, è importante - ha detto il Presidente Di Giuseppantonio - un'iniziativa che fa il paio con la Snav che da Pescara si è spostata nel porto di Ortona. Parliamo di attività legate all'industria turistica e dunque di ulteriori tasselli che si aggiungono al disegno complessivo di una industria turistica che deve essere il motore dello sviluppo e soprattutto dell'occupazione nella nostra provincia. Insieme al protocollo d'intesa per la realizzazione della via Verde della Costa dei Trabocchi che abbiamo firmato ieri a Roma, i progetti della Diomedea segnano l'avvio di una nuova stagione dell'economia turistica della nostra provincia, restituendo inoltre a Vasto il ruolo di scalo turistico strategico per l'intera regione. La Provincia intende favorire in tutti i modi queste iniziative: a chi vuol creare industria turistica - ha concluso il Presidente Di Giuseppantonio - stendiamo un tappeto rosso con la consapevolezza che siamo qui, tutti insieme, per investire sul futuro dei giovani".
All'incontro di oggi hanno preso parte l'Assessore al turismo Remo Di Martino, i Consiglieri provinciali Angelo Argentieri, Giuseppe Forte, Tonino Marcello, Etelwardo Sigismondi; il Comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto Daniele Di Fonzo, il Dirigente del Settore trasporti della Regione Abruzzo Luciano Di Biase, il responsabile del Settore Trasporti di Confindustria Chieti Giuseppe Ranalli.

Chieti, 5 agosto 2011