1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Progetto T.E.R.R.A.

Logo del Progetto Terra
Logo del Progetto Terra

Il Progetto T.E.R.R.A., Trasferibilità di Esperienze e Relazioni tra Reti Antiviolenza nelle Province Abruzzesi, è nato con l'intento di attuare diverse e più efficaci politiche di sostegno e di incentivare un approccio programmato nel settore della prevenzione e del contrasto di tutte le forme di violenza sessuale e di genere. Il Progetto ha coinvolto le/gli operatrici/tori dei principali servizi socio-sanitari, dei centri antiviolenza, i referenti delle Forze dell'Ordine, della Magistratura e del privato sociale delle quattro province abruzzesi.

Il progetto, durato 15 mesi (settembre 2008 - dicembre 2009), è stato finanziato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri a seguito dell'avviso per il finanziamento di progetto finalizzati a rafforzare le azioni di prevenzione e contrasto della violenza di genere, pubblicato sulla GAzzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2007.

Ente capofila del Progetto è stato il Comune di Pescara, mentre soggetto attuatore ne era la cooperativa sociale Ananke. Hanno inoltre aderito al progetto le quattro Province abruzzesi, la Cooperativa Sociale Arcotur, la Cooperativa Sociale Horizon Service e la Cooperativa Sociale Orizzonte. Il progetto T.E.R.R.A. è stato articolato in due linee di attività, "Fare Rete" e "Rilevare la violenza", rispettivamente finalizzate a sviluppare e rafforzare, fra i vari attori pubblici e privati, l'attivazione di Reti locali Antiviolenza acquisendo gli elementi di conoscenza del fenomeno, e a creare un dispositivocondiviso per la sua rilevazione in Abruzzo.

Beneficiari del progetto sono stato gli operatori dei servizi ubicati nelle Provice di Pescara, Teramo, Chieti e L'Aquila che di nroma offrono aiuto e sostegno per trattare e favorire l'uscita dal ciclo della violenza itnra ed extra familiare, cioè i Centri anti-violenza, le case rifugio, gli organismi no-profit dediti alle categorie di utenti a maggior rischio di esclusione sociale, le associazioni di donne, gli organismi/strutture di assistenza psicologica e assistenza legale, i servizi sociali comunali e provinciali, i servizi ASL con particolare riferimento ai Consultori, i commissariati di Polizia e le stazioni dei Carabinieri, i servizi di orientamento ed inserimento lavorativo.

La Provincia di Chieti ha aderito al progetto T.E.R.R.A. in qualità di partner in data 31.01.2008 (Deliberazione della Giunta Provinciale n. 45). Alla sua conclusione, ha sottoscritto, assieme a tutti gli Enti Pubblici e Privati coinvolti, il "Documento per l'ampliamento della Rete Provinciale contro la violenza di Genere nella Provincia di Chieti", finalizzato a promuovere e rafforzare le attività già avviate con il Progetto T.E.R.R.A..

Maggiori informazioni sull'azione "fare rete"

Maggiori informazioni sull'azione "Rilevare la violenza".

Maggiori informazioni sui partner del progetto T.E.R.R.A..

 
 
 

Data Ultima Modifica:
14 Marzo 2014