1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Provincia di Chieti - Testata per la stampa

Contenuto della pagina

Turismo: la Giunta approva il progetto "Il territorio in un click"

 Si chiama "Il territorio in un click" il progetto approvato dalla Giunta provinciale, un'iniziativa innovativa che, facilitando l'incontro tra domanda e offerta attraverso la creazione di un portale e di un App multilingue, ovvero un applicativo da installare su pc e telefoni, rende fruibile e facilmente accessibile l'offerta turistica a livello nazionale ed internazionale con strumenti informativi innovativi.
App e portale consentiranno infatti ai turisti di fruire facilmente dell'offerta turistica e di scoprire tutte le peculiarità e tipicità culturali, ambientali ed enogastronomiche, consultando i servizi informativi: itinerari turistici, informazioni relative agli eventi, indicazioni relative agli alberghi e alla ristorazione di qualità.
 
Qualificata la partnership del progetto che vede la partecipazione dell'Associazione Res Tipica Anci, del Patto territoriale Chietino - Ortonese, della Camera di commercio di Chieti, di Ud'Anet srl - spin off dell'Università "G' D'Annunzio", di Assocamere estero,  dell'Associazione Engine Progetti, di Cittalia Anci Ricerche. Il progetto, che coinvolge direttamente i 28 Comuni del comprensorio Chietino - Ortonese ma che ha la caratteristica di essere replicabile in tutti i 104 Comuni grazie alla facile aggiornabilità del portale e della App con testi audio-video, prevede inoltre  azioni di formazione a favore degli operatori turistici e commerciali, nonché del personale impiegato nei front office degli uffici del turismo, azioni volte a formare una cultura dell'accoglienza rispondente alle nuove esigenze dei turisti visitatori anche stranieri.

 "La scelta di sviluppare nuovi strumenti informativi deriva dalla continua diffusione di internet nel settore del turismo - dice l'assessore al turismo Remo Di Martino:  in particolare il territorio teatino, che vanta un'offerta turistica sviluppata nel settore del turismo enogastronomico, paga un gap in termini di comunicazione. Di qui la necessità di avvalersi di una partnership che, per competenze, qualità ed esperienza, è da considerare strategica. Musei archeologici nazionali, Costa dei Trabocchi, Parco nazionale della Majella, riserve naturali e tutto ciò che può essere turisticamente attrattivo, dovrà essere raggiungibile con un semplice click: in fondo è ciò che oggi richiede il movimento turistico nazionale e globale e in questa direzione va il progetto voluto dalla Giunta".

Il progetto risponde ad un bando del Dipartimento per lo sviluppo e la competitività  del turismo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, che prevede lo stanziamento di fondi destinati al potenziamento e al sostegno della realizzazione e diffusione dei servizi innovativi in favore dell'utenza turistica, organizzati e gestiti dagli Enti pubblici territoriali.
 
Chieti, 7 luglio 2011